Le preferenze di tutti i candidati del III Municipio 2013

volantino preferenzeIn questa sezione sarà possibile visionare le preferenze ottenute da tutti i candidati al consiglio del III Municipio (ex IV) delle elezioni amministrative Roma 2013. I dati sono ufficiali e provengono direttamente dai verbali dell’ufficio elettorale centrale di Roma. E’ possibile cliccare sull’immagine a fianco per avere la panoramica di tutti i candidati delle 18 liste partecipanti alle elezioni. In bordò è possibile individuare i consiglieri eletti in consiglio municipale. E’ possibile inoltre cliccare sul nome della singola lista nell’elenco in basso per avere la graduatoria e il numero delle preferenze dei singoli candidati.

1 – Lista Dignità per Montesacro

2- Lista Alfio Marchini

3- Sinistra, Ecologia e Libertà

4- Partito Democratico

5- Verdi Ecologisti

6 – Centro Democratico

7- Lista Civica Marino

8- Casapound Italia

9- Fratelli d’Italia

10- Popolo delle Libertà

11- La Destra Storace

12- Movimento Unione Italiano

13- Movimento Azzurri Italiani

14- Cittadini per Roma Alemanno

15- Pli liberiamo Roma

16- Rifondazione Comunisti Italiani

17- Repubblica Romana

18- Movimento Cinque Stelle

 

Dopo l’ufficializzazione degli eletti in III Municipio (clicca qui), il blog municipio3.it pubblica i dati ufficiali delle preferenze di tutti i candidati al consiglio del III Municipio. Cliccando qui sarà possibile visionare le preferenze di ogni candidato delle 18 liste che hanno partecipato alle elezioni amministrative. Dai dati emerge che il più votato del III Municipio è stato Riccardo Corbucci del Partito Democratico con 1.999 voti, un risultato cittadino che consacra l’ex vicepresidente del consiglio del municipio quale consigliere più votato della città e dell’intero centrosinistra.

Dietro di lui la sua collega Federica Rampini con 1.428 preferenze. Terza in assoluto e prima nel centrodestra la consigliera uscente Jessica De Napoli con 1.128 preferenze personali. Risultati eclatanti anche per i consiglieri uscenti del Pdl Giordana Petrella (908) e Roberto Borgheresi (903). Risultato ben al di sopra della media del suo partito per l’ex assessore Francesco Filini (765), unico degli eletti per Fratelli d’Italia. Torna in aula consiliare Antonio Comito primo degli eletti nella Lista Civica Marino con 388 voti, mentre ci sarà da discutere per il secondo degli eletti. L’ufficio elettorale ha proclamato Gianluca Colletta con 170 voti, stesso risultato ottenuto da Filippo Maria Laguzzi, la cui sfortuna è di essere stato inserito in lista dopo Colletta. In questi giorni Laguzzi sta visionando negli uffici di Piazza Sempione i verbali dei risultati ed è possibile un ricorso al Tar del Lazio. A braccetto i due eletti di Sinistra, Ecologia e Libertà, Cesare Lucidi del circolo Tufello con 290 preferenze e la professoressa Valeria Milita con 269. All’opposizione sono stati eletti anche i candidati della Lista Civica Marchini Francesco Cascapera e del Movimento Cinque Stelle Massimo Moretti. Per il movimento di Grillo è stato eletto anche Simone Proietti con appena 176 preferenze. Moltissime tuttavia se paragonate a quelle ottenute dagli altri candidati della lista.

Eccellenti le esclusioni da Piazza Sempione. Il Popolo delle Libertà riduce di un terzo la propria rappresentanza consiliare. Ne fanno le spese i consiglieri uscenti Valter Scognamiglio (649), Stefano Ripanucci (627), Marco Bentivoglio (567), Alfredo Arista (427) e Lina Tancioni ferma a 173 preferenze. Niente da fare anche per i parenti eccellenti dell’ex assessore Fabrizio Bevilacqua e dell’ex consigliere Franco Fiocchi. Marco Benito Fiocchi, figlio di Franco, si ferma a 527 voti, mentre Marina Bevilacqua, sorella di Fabrizio, a 525 voti. Tutti agevolmente superati dalla new entry Manuel Bartolomeo, ultimo degli eletti del Pdl con 732 preferenze.

Nessun seggio per la lista civica Dignità per Montesacro di Riccardo De Cataldo ai quali non sono bastate le 153 preferenze di Leonardo Russo. Nessun seggio per il Centro Democratico dell’ex consigliere Romeo Iurescia (261), scavalcato da Maurizio Di Prima, primo degli eletti con 353 voti. Buon risultato per Paola Lerario con 192 preferenze. Non ce l’hanno fatta nella lista civica Marino Attilio Floccari, segretario dell’Idv, fermo a 162 preferenze e la capolista Caterina Della Valle a 159 voti. Ad essere maggiormente svantaggiata dal grande risultato elettorale del centrosinistra, la lista civica per Roma Alemanno che non ha portato a casa nemmeno l’elezione di Alessandro Raimondi (254 preferenze). Molto bene nella lista Marchini il risultato di Riccardo Evangelista (330 preferenze), voti inutili poichè ad essere eletto è stato il candidato presidente Francesco Cascapera. Prima dei non eletti di Sel Simona Bottone con 209 preferenze. Stessa sorte nel Partito Democratico per Italo della Bella con 341 voti ed Elena Gentili (247). Nessun seggio per i Verdi del capolista Alessandro Albanese (103), mentre a bocca asciutta è rimasta anche la Destra di Storace di Giuseppe Sorrenti (196).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: