Scuole, M5S: “dalla scabbia si guarisce in fretta”

m5s“In questi giorni Comune e Municipio hanno tempestivamente messo in campo TUTTE le azioni necessarie per ASSICURARE L’IGIENE e la salubrità nelle scuole del nostro territorio, e restituire alle famiglie la necessaria serenità nel lasciare i loro figli in un ambiente sano e sanificato. Tutto quanto è stato necessario fare è stato fatto: dalla pulizia, ai controlli. Ed è stato fatto subito. E qualora dovesse accadere ancora: nuovamente saremo in grado di agire istantaneamente esattamente come abbiamo fatto in questo frangente. A quelle forze politiche che creano allarmismi infondati creando ansie e dando notizie inesatte rimandiamo al link del Ministero della Salute. Che dalla SCABBIA si guarisce “in fretta”, mentre dall’allarmismo si guarisce più lentamente ed i suoi effetti collaterali sono peggiori!” questo il post pubblicato dal gruppo del M5S del III Municipio sui social.

Scuole, Bono: “problematiche e criticità a primaria Montessori”

nido-bonoProseguono i sopralluoghi di Fratelli d’Italia-AN nelle scuole del III Municipio, sono stato alla Scuola dell’infanzia e Primaria Montessori a Via Monte Ruggero (Tufello), facente parte dell’ I.C. Viale Adriatico. Ho trovato diverse problematiche e criticità (porta sicurezza non funzionante bene, barriere al primo piano troppo basse e pericolose per i bambini delle elementari che possono sporgersi, rampa di entrata assolutamente scivolosa e dove tra l’altro sono già cadute delle persone, citofoni che non funzionano, materiale da gettare tra cui materassi di gommapiuma che non fanno altro che attirare topi e sporcizia e altro ancora) le quali verranno segnalate in commissione scuola domani e all’ufficio tecnico del Municipio” lo scrive sui social a commento di diverse fotografie il vicepresidente del consiglio municipale Emiliano Bono.

Saish scuola, monte ore di novembre passa da 8 a 11,5 ore

scuoleinfanzia_d0Con Determinazione Dirigenziale n. 1896 del 26 ottobre 2016 è stato ampliato il Servizio Saish (Servizio per l’Autonomia e l’Integrazione della persona disabile) nelle scuole pubbliche dell’infanzia, Primaria e Secondaria di I Grado del territorio del Municipio Roma III, lotti 4-3-2. Il monte orario medio a bambino a settimana,  per il mese di novembre, passerà da n. 8 ore a n. 11,5 ore.

Scuola, partono i lavori alla Simone Renoglio

renoglio-scuolaVorrei ringraziare pubblicamente tutti i referenti politici della precedente e della nuova amministrazione che in questi quattro anni ci hanno sopportato e supportato affinché la scuola possa diventare come i nostri figli la vorrebbero” con queste parole Silvia De Rosa, vicepresidente dell’Istituto Comprensivo Carlo Levi, di cui fa parte la scuola Simone Renoglio di Castel Giubileo, saluta l’avvio dei lavori. Soddisfazione anche per gli esponenti della passata amministrazione: “sono finalmente partiti, dopo il lungo iter amministrativo, i lavori di riqualificazione della scuola Simone Renoglio, che si realizzeranno grazie ai fondi della Regione Lazio di Nicola Zingaretti” scrive sui social Riccardo Corbucci, assessore alla scuola ai tempi dell’ottenimento del finanziamento regionale. Le fasi istruttorie dell’intervento vennero seguite anche dall’assessore ai lavori pubblici Fabio Dionisi. “Un risultato che insieme a Paolo Emilio Marchionne, a Marzia Maccaroni e ai combattivi genitori della scuola siamo riusciti a raggiungere già nella passata amministrazione e che comincia a concretizzarsi oggi” la chiosa degli amministratori Pd.

III Municipio, alberi pericolanti in prossimità delle scuole. D’Orazio: “segnalate situazioni pericolose”

ramo-albertazziSegnalate le situazioni più pericolose” con un post sui social che ottiene diverse condivisioni, l’assessore all’ambiente Domenico D’Orazio chiede aiuto alla cittadinanza per monitorare lo stato delle alberature del municipio. Da poche ore è passata la tromba d’aria che a Roma nord ha provocato moltissimi disagi e che anche in III municipio ha fatto cadere diverse alberature su strade, auto in sosta ed in alcuni casi all’interno delle aree giochi dei plessi scolastici. Come è accaduto alla scuola dell’infanzia Albertazzi di via italo Svevo o alla Titina de Filippo a Fidene. I cittadini, ovviamente, chiedono la verifica dei rami degli alberi che sono ancora in piedi, ma che magari sono pericolosamente penzolanti. La sig.ra Santina, ad esempio, segnala nel Parco della Cecchina, un grande pino “storto e piegato, che sembra cadere da un momento all’altro“. Sotto c’è il passaggio di molti giovani che scendono dalla scuola Pintor. Rami sono caduti in tutto il territorio, da Montesacro a Valli, fino a via Nomentana. Ieri sera via della Cecchina all’incrocio con viale Jonio era completamente allagata.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: