Riccardo Ruggiero

DOPO MOLTO AVER SCRITTO AL LAVORO

Lucido, brillante, opaco, matto, ottuso, acuto, retto, piatto, giro – tremila anni dopo chi sa chi – in una città antichissima. Pochi cittadini molti rom. Prima solo romani, poi calabresi, napoletani mariti di rumorose campane. Pietre consumatissime ricoperte pure dalla polvere di una moltitudine di passanti su questa terra.
Io, io. Per un attimo mi sono visto. Ne ho presa una per la mano, poi un’altra. Dicono qui: sì a mano! Ne ho tenuta una per mano e lei ha tenuto me. A more, a bionde, a rosse vi ammiro di dietro i capelli. A bianche, no!
Ogni tanto, solo, penso quasi, quasi mi ammazzo.

Di fiori, straordinari, perfetti nelle singolari geometrie dei loro petali e nel colore di cui sono il concetto di variopinto su sfondi omogenei, tra i quali l’azzurro cielo, dove posso perdermi sereno. L’eco del vento mi ricorda quando ero bambino, qualcosa me la portava, lo so.

Questa penna, d’uccello, sembra non volersi più fermare questa sera, libera svolazza, per dire oltre l’ordine delle parole, che sono frasi, che son discorsi. Ma non ho l’autonomia per un racconto che all’orizzonte di una pagina che finisce ha la sorpresa di quella dopo. Peccato. Il vento cala, arriva la pioggia e la penna si incolla in quella mota di polvere che è di minerale e pure di carne. Nulla resta che aspettare il sole, quello che tutto secca, rendendo distinto ogni singolo granello. E io allora li conto per un po’, poi mi secco anch’io.

E’ veloce in me l’unica lingua che conosco che come le altre è solo parole che vedi come vuoi ma che profumano come vogliono loro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: