Rifiuti, Leoncini-Corbucci: “Su Tmb Salario Lotta Raggi-Lombardi”

corbucci-leoncini“Il Consiglio del III Municipio nella seduta di ieri ha respinto la proposta di ordine del giorno, a firma dei Consiglieri pentastellati Francesca Burri e Massimo Moretti, con cui si chiedeva alla Sindaca Virginia Raggi di aumentare i turni di lavoro all’interno dell’impianto TMB di via Salaria, poiché in questo modo, secondo i presentatori, si sarebbero eliminati i miasmi che da anni tormentano i residenti dei quartieri limitrofi. Una follia, che grazie al voto del Partito Democratico e delle altre opposizioni, è stata respinta, evitando così che tutti gli atti approvati in questi anni dal municipio per chiedere la chiusura dell’impianto, fossero cancellati con un colpo di spugna dalla nuova amministrazione, che su questo tema ha sposato la linea dell’assessore all’ambiente Paola Muraro” lo dichiarano in una nota Francesca Leoncini, vicepresidente della commissione ambiente del III municipio e Riccardo Corbucci, coordinatore del Forum Legalità del Pd di Roma. “Su questo atto, come sul successivo di critica alla Bolkestein, la maggioranza pentestellata ha registrato divisioni e defezioni al proprio interno, dovute al posizionamento politico della presidente del III municipio Roberta Capoccioni, vicina alla deputata Roberta Lombardi” spiegano Leoncini e Corbucci. “Il problema è che le divisioni politiche fra la Raggi e la Lombardi, che sul municipio sono rappresentate dalla Burri e dalla Capoccioni, le stanno pagando i cittadini, che da cinque anni aspettano la chiusura di una struttura che rovina la vita a migliaia di persone. Dopo aver promesso ai cittadini che li avrebbe sostenuti, ieri la presidente Capoccioni non si è presentata in aula e a questo punto è lecito chiedersi se la mini sindaco del III Municupio sarà in grado di tenere fede agli impegni presi con i cittadini, sfidando il Campidoglio, come fatto anche in passato dai suoi predecessori, oppure si defilerà dalla battaglia” concludono gli esponenti Dem. “In ogni caso il Partito Democratico continuerà, come sempre fatto, a sostenere la giusta battaglia dei cittadini per arrivare alla chiusura dell’impianto, come hanno dimostrato i consiglieri della Regione Lazio, che proprio la scorsa settimana hanno approvato un ordine del giorno per chiedere al Campidoglio la conferma della volontà di arrivare alla chiusura del Tmb Salario”.

Virginia Raggi: monitoraggio post sisma, scuole aperte domani

raggi“Si sono concluse in serata le attività di monitoraggio e verifica delle criticità presso le scuole e gli asili nido di pertinenza del Comune di Roma, effettuati nelle giornate di ieri e oggi dai tecnici dei Municipi e del Dipartimento Lavori Pubblici del Campidoglio. Sessanta i sopralluoghi effettuali dal personale del Simu (Sviluppo Infrastrutture Manutenzione Urbana) che non hanno riscontrato problemi tali da predisporre la chiusura degli istituti per i quali i Municipi avevano chiesto un controllo suppletivo. È stata disposta la chiusura, per alcuni giorni, dell’asilo nido Pollicina in via Gai 9 nel II Municipio, per poter effettuare piccoli lavori di riparazione a un controsoffitto. Sono 1.044 le verifiche e i moduli compilati dagli istituti, con cui il Campidoglio ha chiesto che venissero indicate eventuali criticità riferibili alla scossa di terremoto dello scorso 30 ottobre. In merito alle 60 richieste dei Municipi di ulteriori controlli, il 50% è risultato senza problemi; mentre per il restante 50% sono stati prescritti piccoli interventi di riparazione che non mettono a rischio il normale svolgimento delle attività didattiche. Un ringraziamento va a tutti i tecnici e i dipendenti che si sono prodigati in questi giorni a effettuare i sopralluoghi. Grazie anche ai Municipi e al personale scolastico per la preziosa collaborazione” lo dichiara in una nota la Sindaca Virginia Raggi.

Terremoto, le preoccupazioni dei residenti vicini al TMB

acido-solforico-soda-caustica“Scosse sismiche importanti hanno toccato la nostra città e si stanno facendo verifiche nelle scuole, nelle strade, nelle gallerie ed in molti edifici. La Protezione Civile nei suoi appelli ci invita anche a stare “lontano da impianti industriali” ma noi abbiamo un impianto di Trattamento Meccanico Biologico a ridosso delle nostre case. Nei sopralluoghi abbiamo visto con i nostri occhi enormi serbatoi di  acido solforico e soda caustica.  Invitiamo le autorità competenti a fare subito delle verifiche nel sito per valutare eventuali danni riportati durante il terremoto.” sono queste le preoccupazioni dei cittadini in lotta da 6 lunghi anni contro l’impianto AMA Salario. “Se durante una scossa sismica uno di quei serbatoi si rovesciasse e si spaccasse contaminando l’aria, il suolo e le falde acquifere potrebbe verificarsi un disastro ambientale” continuano nel loro comunicato.

[Read more…]

Rifiuti, la teoria del complotto dalle parole del Sindaco Raggi e dell’assessore D’Orazio

rifiuti-in-strafaC’è un problema evidente con i rifiuti a Roma. Cassonetti vuoti e sacchetti della spazzatura dappertutto. E poi mobili, frigoriferi, materassi e cianfrusaglia varia. A gennaio di quest’anno, quando Roma era ancora commissariata, tutte le colpe ricadevano sull’Ama, incapace di gestire un servizio profumatamente pagato dai cittadini romani. Poi, durante l’estate, qualche colpa se la sono presa pure i romani, definiti da più di qualche esponente grillino come “incivili“. E certamente di incivili si tratta, quando si lascia qualsiasi rifiuto in strada, senza prendersi la briga di arrivare alla più vicina isola ecologica. Da qualche giorno, tuttavia, il M5S sembra aver cambiato bersaglio.

[Read more…]

TMB Salario, i comitati presentano le proposte all’Assessore Muraro. Previsto a breve il sopralluogo nella struttura con il Presidente della Commissione Ambiente Diaco

Impianto AMA SalarioI rappresentanti dei Comitati di quartiere, che si battono dal 2011 per la chiusura dell’impianto AMA Salario, nel pomeriggio di ieri hanno incontrato l’Assessore Paola Muraro, il Presidente della Commissione Ambiente di Roma Capitale Daniele Diaco, la Presidente del III Municipio Roberta Capoccioni e l’Assessore municipale Domenico D’Orazio presso il dipartimento per la Tutela dell’Ambiente del Comune di Roma a Porta Metronia. I cittadini hanno presentato le due proposte, votate durante l’assemblea pubblica del 28 settembre a Largo Labia, per la chiusura del TMB e la riconversione del sito AMA di Via Salaria 981. Le due lettere sono state protocollate e consegnate all’Assessore Muraro, al Presidente Diaco e alla Presidente Roberta Capoccioni.

[Read more…]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: