Virginia Raggi: monitoraggio post sisma, scuole aperte domani

raggi“Si sono concluse in serata le attività di monitoraggio e verifica delle criticità presso le scuole e gli asili nido di pertinenza del Comune di Roma, effettuati nelle giornate di ieri e oggi dai tecnici dei Municipi e del Dipartimento Lavori Pubblici del Campidoglio. Sessanta i sopralluoghi effettuali dal personale del Simu (Sviluppo Infrastrutture Manutenzione Urbana) che non hanno riscontrato problemi tali da predisporre la chiusura degli istituti per i quali i Municipi avevano chiesto un controllo suppletivo. È stata disposta la chiusura, per alcuni giorni, dell’asilo nido Pollicina in via Gai 9 nel II Municipio, per poter effettuare piccoli lavori di riparazione a un controsoffitto. Sono 1.044 le verifiche e i moduli compilati dagli istituti, con cui il Campidoglio ha chiesto che venissero indicate eventuali criticità riferibili alla scossa di terremoto dello scorso 30 ottobre. In merito alle 60 richieste dei Municipi di ulteriori controlli, il 50% è risultato senza problemi; mentre per il restante 50% sono stati prescritti piccoli interventi di riparazione che non mettono a rischio il normale svolgimento delle attività didattiche. Un ringraziamento va a tutti i tecnici e i dipendenti che si sono prodigati in questi giorni a effettuare i sopralluoghi. Grazie anche ai Municipi e al personale scolastico per la preziosa collaborazione” lo dichiara in una nota la Sindaca Virginia Raggi.

Terremoto, le preoccupazioni dei residenti vicini al TMB

acido-solforico-soda-caustica“Scosse sismiche importanti hanno toccato la nostra città e si stanno facendo verifiche nelle scuole, nelle strade, nelle gallerie ed in molti edifici. La Protezione Civile nei suoi appelli ci invita anche a stare “lontano da impianti industriali” ma noi abbiamo un impianto di Trattamento Meccanico Biologico a ridosso delle nostre case. Nei sopralluoghi abbiamo visto con i nostri occhi enormi serbatoi di  acido solforico e soda caustica.  Invitiamo le autorità competenti a fare subito delle verifiche nel sito per valutare eventuali danni riportati durante il terremoto.” sono queste le preoccupazioni dei cittadini in lotta da 6 lunghi anni contro l’impianto AMA Salario. “Se durante una scossa sismica uno di quei serbatoi si rovesciasse e si spaccasse contaminando l’aria, il suolo e le falde acquifere potrebbe verificarsi un disastro ambientale” continuano nel loro comunicato.

[Read more…]

Oggi funerali del maresciallo Giampaolo Pace, vittima del terremoto

pace terremotoAlle esequie del Maresciallo Giampaolo Pace, deceduto nel crollo dell’abitazione di famiglia ad Accumoli (Rieti) a causa del sisma dello scorso 24 agosto, che si celebreranno oggi, alle ore 11, a Roma presso la chiesa di San Giovanni Crisostomo in via Emilio De Marchi, parteciperanno oltre al Comandante Generale dell’Arma, Gen. C.A. Tullio Del Sette, numerosi magistrati con i quali nel corso degli anni la vittima aveva lavorato. Tra essi il Procuratore Generale presso al Corte d’Appello di Perugia, dott. Fausto Cardella, già Procuratore della Repubblica di l’Aquila, città nella quale il maresciallo Pace si era impegnato fin dai primi giorni successivi al devastante sisma abruzzese, proprio nelle attività di indagine conseguenti alla ricostruzione, facendo parte del gruppo di investigatori più capaci che l’Arma aveva posto a disposizione della Procura aquilana. Tra le autorità del III municipio presenti, il presidente del Consiglio del III Municipio Mario Novelli e l’assessore municipale alla Sicurezza Giovanna Tadonio. Il sottufficiale dei Carabinieri lascia un bambino di 8 anni.

Terremoto, la solidarietà dei residenti del III municipio

solidarietà municipioCentinaia di donazioni da parte dei cittadini del III municipio per sostenere con un gesto concreto le popolazioni colpite dal terremoto che ha devastato i paesi del Centro italia. Diverse le iniziative di solidarietà, da quella istituzionale del III municipio a quelle dei circoli democratici, del Caf Lumiere di Vigne Nuove e della parrocchia di Settebagni. Tanti i volontari, più o meno noti, che si sono dati da fare in queste ore di fine agosto per cercare di dare una mano alle migliaia di persone che non hanno più una casa e che dovranno affrontare i prossimi mesi in una tenda. Soddisfazione è stata espressa dalla presidente del III municipio Roberta Capoccioni, che ha parlato “di una comunità di persone che ha lavorato insieme per un unico obiettivo: raccogliere, catalogare, imballare nella maniera più razionale possibile tutti i beni di prima necessità diretti alle popolazioni colpite dal terremoto“.

raccolta settebagniProprio nel fine settimana i primi aiuti sono partiti con la Protezione Civile e la raccolta in municipio è stata sospesa. Diverse anche le iniziative di solidarietà private. Dai circoli del Partito Democratico del territorio, che hanno raccolto presso la sezione di Piazza Monte Baldo a Montesacro, al Caf Lumiere di Vigne Nuove della ex consigliera municipale Anna Punzo. Infine un punto di raccolta anche nella parrocchia Sant’Antonio di Padova a Settebagni, dove i volontari hanno raccolto pannolini ed alimenti per l’infanzia, oltre a molti generi alimentari.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: