III Municipio, M5S alle opposizioni: “siate seri”. Bugli (Pd): “non si può fare politica se si disprezza la politica”. Nessuna partecipazione sul bilancio, il consiglio municipale rimane in aula per tre giorni nell’indifferenza della cittadinanza

bilancio-iii-municipioQuello che rimarrà della discussione del bilancio 2017 è la totale indifferenza da parte della cittadinanza e dei comitati di quartiere. La discussione, avviata con una riunione poco partecipata martedì con la presidente Capoccioni e continuata in aula per tre giorni ha registrato un’assenza pressoché totale di partecipazione. Scarso anche il dibattito sui social. A parlare del documento più importate per il municipio, quello senza il quale non si possono fare interventi su strade, parchi e scuole sono rimasti soltanto i consiglieri municipali, chiusi in conclave a Piazza Sempione.

[Read more…]

III Municipio, la maggioranza va sotto sulla mozione del Partito Democratico, che chiede alla giunta la condivisione degli atti con il consiglio municipale. Burri: “minacciata” dal capogruppo Monaldi

piazza-sempioneNervosismo alle stelle a Piazza Sempione, dove la maggioranza pentestellata guidata da Roberta Capoccioni si divide sulla mozione del Partito Democratico, che chiedeva alla giunta di condividere gli atti politici con il consiglio municipale, come previsto dal Testo Unico degli Enti Locali. A sostegno della mozione tutte le forze di opposizione, che hanno potuto contare anche sui voti favorevoli dei consiglieri pentestellati Francesca Burri, Mario Novelli e Donatella Di Giacinti. Ma la maggioranza ha perso altri pezzi con l’astensione determinante della presidente della commissione scuola Donatella Geretto e del vicepresidente Manuel Tiranti.

[Read more…]

Rifiuti, Leoncini-Corbucci: “Su Tmb Salario Lotta Raggi-Lombardi”

corbucci-leoncini“Il Consiglio del III Municipio nella seduta di ieri ha respinto la proposta di ordine del giorno, a firma dei Consiglieri pentastellati Francesca Burri e Massimo Moretti, con cui si chiedeva alla Sindaca Virginia Raggi di aumentare i turni di lavoro all’interno dell’impianto TMB di via Salaria, poiché in questo modo, secondo i presentatori, si sarebbero eliminati i miasmi che da anni tormentano i residenti dei quartieri limitrofi. Una follia, che grazie al voto del Partito Democratico e delle altre opposizioni, è stata respinta, evitando così che tutti gli atti approvati in questi anni dal municipio per chiedere la chiusura dell’impianto, fossero cancellati con un colpo di spugna dalla nuova amministrazione, che su questo tema ha sposato la linea dell’assessore all’ambiente Paola Muraro” lo dichiarano in una nota Francesca Leoncini, vicepresidente della commissione ambiente del III municipio e Riccardo Corbucci, coordinatore del Forum Legalità del Pd di Roma. “Su questo atto, come sul successivo di critica alla Bolkestein, la maggioranza pentestellata ha registrato divisioni e defezioni al proprio interno, dovute al posizionamento politico della presidente del III municipio Roberta Capoccioni, vicina alla deputata Roberta Lombardi” spiegano Leoncini e Corbucci. “Il problema è che le divisioni politiche fra la Raggi e la Lombardi, che sul municipio sono rappresentate dalla Burri e dalla Capoccioni, le stanno pagando i cittadini, che da cinque anni aspettano la chiusura di una struttura che rovina la vita a migliaia di persone. Dopo aver promesso ai cittadini che li avrebbe sostenuti, ieri la presidente Capoccioni non si è presentata in aula e a questo punto è lecito chiedersi se la mini sindaco del III Municupio sarà in grado di tenere fede agli impegni presi con i cittadini, sfidando il Campidoglio, come fatto anche in passato dai suoi predecessori, oppure si defilerà dalla battaglia” concludono gli esponenti Dem. “In ogni caso il Partito Democratico continuerà, come sempre fatto, a sostenere la giusta battaglia dei cittadini per arrivare alla chiusura dell’impianto, come hanno dimostrato i consiglieri della Regione Lazio, che proprio la scorsa settimana hanno approvato un ordine del giorno per chiedere al Campidoglio la conferma della volontà di arrivare alla chiusura del Tmb Salario”.

III Municipio, variazioni nella composizione delle commissioni consiliari

semp-piazzaValzer di scambi all’interno delle commissioni consiliari del III municipio. La consigliera pentestellata Donatella Di Giacinti ha lasciato la commissione servizi sociali, presieduta dalla consigliera del M5S Daniela Michelangeli per entrare nella commissione personale e bilancio al posto del collega Franco Rauccio. Nella commissione servizi sociali è quindi subentrato Paolo Caviglioli, che a sua volta aveva chiesto di lasciare la commissione politiche ambientali, presieduta dalla consigliera Francesca Burri. In ambiente andrà il presidente del consiglio municipale Mario Novelli. Secondo indiscrezioni, all’origine delle modifiche, ci sarebbero state alcune discussioni maturate nelle commissioni ambiente e servizi sociali.

Parco Aniene, tra siringhe, passeggini e insediamenti abusivi. Il municipio non discute atto della Burri.

parco-anieneFate attenzione alle siringhe” è l’allarme lanciato sui social dai residenti di Città Giardino, che frequentano il Parco Aniene all’altezza di via Monte Nevoso. Proprio ieri, racconta il sig. Marco, una coppia di ragazzi ha lasciato siringhe e rifiuti vari in mezzo al prato, vicino al gattile. Gli stessi residenti hanno trovato una delle tre siringhe e l’hanno buttata. Tuttavia a giudicare dal numero degli involucri, ne mancherebbero all’appello altre due. L’avviso è a fare attenzione, specialmente per i bambini che frequentano il parco e la vicina area giochi. Il racconto continua e si fa più drammatico. Infatti la ragazza sarebbe andata in overdose e sarebbe stato necessario l’intervento dell’ambulanza e dei carabinieri. La donna si sarebbe, infine, ripresa riuscendo ad andarsene con le proprie gambe.

medicine-parcoSimona Sortino, membro del comitato Città Giardino scrive: “abbiamo gli insediamenti abusivi in aumento, materiali rubati e/o presi dai secchioni e trasportati nella riserva con un furgone bianco. Ipotesi di bracconaggio e resti di siringhe. Abbiamo, proprio all’ingresso del parco, l’area giochi autogestita con tanti bambini. Attendiamo di sapere quali saranno le iniziative dell’amministrazione per contrastare questo crescente degrado“. E c’è chi pubblica le fotografie di passeggini usati per trasportare materiali di ogni genere. Scettici i residenti, una signora commenta sconsolata sui social: “non vi preoccupate che se vi recate dai carabinieri di zona, come ho fatto io, a dire che ci sono persone che portano materiali nel parco per edilizia di fortuna, ed io a vialele Gottardo li vedo passare sotto le mie finestre, vi risponderanno che vi sbagliate, che loro controllano e che il parco è disabitato come deve essere“. Come le tre scimmiette, le Istituzioni sembrano non vedere, non sentire e non esprimersi. Mentre l’atto presentato in consiglio municipale dalla presidente della commissione ambiente Francesca Burri è ancora fermo alla conferenza dei capigruppo, in attesa di essere discusso, dopo essere stato inspiegabilmente ritirato nell’ultimo consiglio (clicca qui).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: