III Municipio, il report del Presidente del municipio Giovanni Caudo sull’emergenza meteo


Dal 16 al 20 agosto, praticamente ogni giorno c’è stata un allerta meteo con improvvisi rovesci di acqua, trombe d’aria che hanno provocato danni in molte parti della città. E’ ormai una condizione normale quello che ci si ostina a chiamare emergenza. Il clima è cambiato e il riscaldamento dell’aria che in città è ulteriormente aumentato dalle isole di calore, accentua queste scariche di pioggia intense e violente. Centinaia di alberi caduti in tutta la città veri e propri allagamenti con auto e tram che tagliano l’acqua come fossero natanti. Ha ragione la collega Francesca Del Bello, Presidente del Municipio II, che ha scritto al Prefetto per segnalare il rischio incombente per l’incolumità pubblica.

Anche nel nostro Municipio ci sono stati numerosi alberi caduti, oltre venti, e diverse zone si sono allagate. Due pini sono caduti nella sede municipale di via Fracchia, fortunatamente senza fare danni alle cose e alle persone. Gli uffici hanno comunque lavorato. L’intervento della Protezione Civile e dei volontari ha consentito già il giorno dopo di rimuovere i pini caduti. Alberi caduti anche a viale Adriatico, via Lina Cavalieri, via Comano, via Radicofani e allagamenti su via Nomentana e su via Camerata Picena, quest’ultima poi chiusa al traffico. L’assessore ai Lavori Pubblici Pieroni ha seguito e coordinato tutti gli interventi, le conseguenze del maltempo e dei danni sono stati tempestivamente affrontati e risolti, i disagi per la cittadinanza sono stati contenuti e ridotti al minimo. L’intervento più consistente è stato quello di via Camerata Picena, a Colle Salario. Il tratto di strada in salita è stato chiuso per diversi giorni per le conseguenze delle forti piogge che si sono abbattute sul nostro territorio.

Qui il report dell’Assessore Francesco Pieroni: “l’acqua accumulata in tutta la parte alta di Colle Salario, non riuscendo a incanalarsi nei tombini ostruiti per centinaia di metri, si era scaricata con violenza nell’unico ancora funzionante al compluvio con il Fosso di Settebagni, trovandolo ostruito e facendo saltare diversi metri di manto stradale. Il dipartimento SIMU, che ha in carico la strada in quanto arteria di grande viabilità, ha svolto in questi giorni un lungo e faticoso lavoro, supportato dall’ufficio tecnico municipale, dal corpo di polizia locale e dall’AMA, che su nostra richiesta ha completamente bonificato l’area. Ma è proprio qui il problema. Impegnare decine di uomini e ingenti risorse, per risolvere in poche ore o in pochi giorni emergenze improvvise quanto prevedibili, nel clima tropicale che ormai si abbatte a cadenze periodiche sulla nostra città. L’adeguamento della rete fognante, la pulizia di strade, caditoie e tombini, la raccolta di rami e foglie, in particolare gli aghi di pino, e cioè la prevenzione di questi fenomeni, è invece una attività puramente episodica e secondaria, e in questo municipio considerata finora del tutto inutile. Sul bilancio municipale 2018, approvato come ricordo a tutti dall’Assemblea Capitolina del M5S, alla voce interventi fognanti è scritto infatti 0, sì zero euro”.

Cultura di governo significa fare programmazione e non rispondere ai post su FB. Ecco perché lasciamo volentieri ai leoni da tastiera questo ruolo marginale quanto devastante che produce solo una finzione di azione pubblica. Lo scorso settembre Roma è già finita sott’acqua. Virginia Raggi si disse allora soddisfatta per aver pulito appena 6 mila delle 80 mila caditoie di competenza del Simu. Ma ve ne sono altre 720 mila di competenza dei municipi! Facendo i conti la sindaca si è finora interessata dello 0,7% delle 800 mila caditoie presenti a Roma. Alcune decine di migliaia sarebbero di competenza del nostro municipio. La sindaca dopo due anni e più di governo ha qualche idea su come possiamo pulirli con zero euro prima della prossima bomba d’acqua?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: