III Municipio, le opposizioni chiedono le dimissioni dell’assessore ai lavori pubblici Patrizia Brescia, che replica: “non mi dimetto, opposizioni sono causa del disastro attuale”


brescia-munCon una nota sui social l’assessore ai lavori pubblici del III municipio Patrizia Brescia rimanda al mittente la richiesta di dimissioni, pervenuta ieri dalle forze di opposizione, che lamentano la reiterata assenza (8 volte) dell’assessore pentestellata, più volte convocata in commissione trasparenza. In poche righe la Brescia ha replicato alle consigliere Federica Rampini (Pd) e Giordana Petrella (Fdi): “non mi dimetto. Chiedono le mie dimissioni da assessore ai lavori pubblici nel III Municipio, proprio loro che hanno governato male questo territorio e sono causa del disastro attuale“. Poi il duro affondo dell’assessore nominata l’agosto scorso: “vorrebbero essere giudici dell’operato dell’amministrazione Capoccioni. A queste persone dico che non fermeranno il nostro lavoro e che non riusciranno ad intimorire la nostra azione politica, che non li vede più protagonisti di interventi spot utili a creare solo consenso immediato. Noi stiamo lavorando per dare un futuro al nostro municipio“.

foto-2Dal canto loro le consigliere di opposizione nella mozione presentata ieri chiedono all’assessore di: “rassegnare, in maniera irrevocabile le sue dimissioni per non essere stata in grado di svolgere a pieno il mandato istituzionale conferitole“. Questa mattina della questione parla anche il quotidiano La Repubblica, che cita le parole della presidente della commissione trasparenza Giordana Petrella: “è grave che un assessore mostri una tale mancanza di rispetto nei confronti dei cittadini e la più totale ignoranza del ruolo che ricopre“. Ci va giù duro anche il consigliere capitolino Fabrizio Ghera (Fdi) che parla di un municipio guidato “da una banda di dilettanti allo sbaraglio, incapaci della gestione amministrativa“. Non ci sono commenti da parte della presidente del municipio Roberta Capoccioni, che in questi giorni ha un’altra gatta da pelare. Oltre alla fronda di alcuni consiglieri e portavoce pentestellati, che in una nota ufficiale hanno chiesto la revoca degli assessori Domenico D’Orazio e Giovanna Tadonio, si è aperto anche il fronte con il presidente del consiglio municipale Mario Novelli, che continua a convocare consigli con ordini del giorno ed orari che non trovano l’approvazione della maggioranza del gruppo consiliare del M5S. Una polveriera in procinto di esplodere insomma. Rimane da capire cosa farebbe l’assessore Brescia nel caso la mozione che chiede le sue dimissioni venisse approvata, visto che le dimissioni sono un atto volontario che non può essere in alcun modo imposto dal consiglio municipale. Una cosa sembra ormai certa. In III municipio, in queste settimane, regna il caos nel preoccupante silenzio della presidente Roberta Capoccioni, che non si presenta nell’aula di Piazza Sempione da ormai quindici giorni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: