Tmb Salario, discussione accesa fra Assessore e Comitati. Muraro: “impianto sia risorsa, non un problema”. Poggiani: “concordare qualsiasi decisione”


tmb-salarioMomenti di tensione durante l’incontro al dipartimento per la tutela dell’ambiente del Comune di Roma fra i rappresentanti dei comitati di quartiere, che si battono dal 2011 per la chiusura dell’impianto AMA Salario e l’assessore capitolino all’Ambiente Paola Muraro. I rappresentanti dei cittadini si sono presentati alla riunione agguerriti e con le idee chiare: chiedere all’assessore la chiusura dell’impianto e la riconversione in uffici, deposito mezzi o in qualsiasi altra ipotesi che non preveda il trattamento dei rifiuti. Presente all’incontro il presidente della Commissione Ambiente capitolina Daniele Diaco, il consigliere comunale Roberto Di Palma, la responsabile del servizio programmazione e coordinamento delle attività connesse al ciclo dei rifiuti Luisa Frattini,  la presidente del III municipio Roberta Capoccioni, l’assessore municipale all’ambiente Domenico D’Orazio e il neo Direttore Generale di AMA Stefano Bina.

Il confronto ha registrato toni molto alti. La proposta iniziale presentata dall’assessore Muraro, relativa alla possibile riconversione del TMB in un impianto di trattamento del multimateriale ha incontrato l’opposizione ferma e decisa dei comitati. Dopo un acceso dibattito, l’assessore ha quindi proposto di riconvertire il sito di via Salaria 981 in impianto di lavorazione di ingombranti. “Una proposta che valuteremo in un’assemblea pubblica” ha spiegato Daniele Poggiani, uno dei delegati dei comitati. ” Durante l’incontro fanno sapere i comitati “abbiamo concordato che qualsiasi tipo di trasformazione che verrà fatta al Tmb Salario sarà fatta successivamente a una proposta dei cittadini e ogni decisione verrà presa in maniera concordata sul futuro di questo impianto“. L’assessore ha anche assunto l’impegno di presentare alla Regione Lazio un progetto di Ama per far modificare l’Aia così da procedere verso la progressiva chiusura dell’impianto da qui a pochi mesi, anche in seguito all’accordo per il trasferimento dei rifiuti all’estero.

I cittadini hanno anche avuto rassicurazioni che si procederà progressivamente verso la chiusura, anche “se non sono stati comunicati tempi precisi“. Dal dibattito sembrerebbe emergere che la lavorazione degli ingombranti dovrebbe essere di tipo manuale. Rimane, invece,  il problema della trasferenza che dovrebbe essere di 500 t/g su 6 giorni a settimana. Intanto entro fine settembre, i cittadini saranno chiamati a presentare all’assessore Muraro una loro proposta per la riconversione dell’impianto.

Al termine dell’incontro la presidente del III Municipio Roberta Capoccioni ha espresso soddisfazione: “l’incontro tra i comitati di quartiere di via Salaria e l’assessore Muraro è andato discretamente bene, è iniziato con toni alti perché i cittadini sono stanchi. Si è discusso, ci sono state proposte tra cui la possibilità di trasformare l’impianto in un centro di recupero per rifiuti ingombranti. Intanto, a novembre ci sarà la gara per inviare i rifiuti all’estero e quindi la situazione migliorerà“. Parole positive anche da parte dell’assessore capitolino Paola Muraro: “dopo l’incontro odierno in assessorato, prende il via un nuovo percorso di condivisione di scelte progettuali per la gestione del ciclo dei rifiuti con i comitati dei quartieri interessati dal Tmb Ama di via Salaria“. “Obiettivo primario” – spiega Muraro – “è concretizzare soluzioni che segnino una netta discontinuità rispetto alle amministrazioni precedenti, puntualmente incapaci di dialogare costruttivamente con i cittadini“. Da parte dei comitati, conclude Muraro “aspettiamo una proposta per una riconversione sostenibile. Vogliamo che l’impianto costituisca una risorsa per i residenti e che non sia più un problema. Lavoriamo a pieno ritmo per raggiungere l’obiettivo“. La prossima settimana i cittadini si riuniranno in assemblea per decidere le proposte da presentare all’Assessore Muraro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: