Municipio III, Pd-Sel-Lc: “approvato il bilancio della svolta”. Bonelli (Ncd): “una sveltina istituzionale”. Cascapera: “mancano i servizi”. Critiche dal presidente del comitato di quartiere Serpentara Domenico D’Orazio.


semp placeSi è chiusa oggi la discussione sul bilancio 2015 in III municipio. Una maggioranza che si è riscoperta compatta intorno al proprio presidente Paolo Marchionne ed ha respinto con vigore i tentativi dell’opposizione di fermare il percorso della delibera e far slittare il voto sul bilancio triennale 2015-2018. Un bilancio che era stato dibattuto in commissione bilancio fin dalla settimana scorsa, con non poche polemiche sulle presenze e le assenze dei consiglieri municipali.

Si era iniziato con una prima commissione bilancio andata a vuoto, a causa di numerose assenze fra consiglieri di maggioranza ed opposizione. L’unico presente era stato il vicepresidente del Pd Francesco Coronidi. Il giorno seguente, invece, il percorso è andato più spedito con un confronto serrato sui contenuti fra la maggioranza di centrosinistra, il M5S e il Centro Democratico. Assenti al dibattito, secondo la maggioranza, i gruppi dell’ex Popolo delle Libertà (F.I., Ncd e Fdi).

Infine il dibattito in aula si è concentrato soprattutto su una schermaglia regolamentare, durata un paio d’ore fra la giornata di ieri e quella di oggi, dedicata al voto finale sulla delibera. Alla fine la maggioranza ha mostrato i muscoli ed è arrivata unita all’approvazione del bilancio. Accolto soltanto l’emendamento a firma Marchionne-Corbucci-Punzo sulla diretta streaming, per la quale sono stati stanziati 12 mila euro (divisi per le annualità 2015, 2016, 2017), che saranno assegnati con un bando pubblico per la gestione del servizio. Approvato anche l’ordine del giorno della maggioranza nel quale sono stati riportati gli interventi previsti nel 2015 e le opere che saranno finanziate con il milione di euro stanziato dal sindaco Ignazio Marino.

In III municipio la maggioranza ha dato priorità alla ristrutturazione del nido Il Castello di Gelsomina di Castel Giubileo, chiuso dalla passata amministrazione, alla sistemazione del mercato Menenio Agrippa di Montesacro, all’avvio dei lavori della pista ciclabile nel viadotto dei presidenti ed infine alla sistemazione di Piazza Corazzini, battaglia storica del territorio.

Soddisfazione è stata espressa dalla maggioranza. «Questa mattina il consiglio del III municipio ha approvato il bilancio di previsione 2015-2017, dopo averlo ampiamente discusso in commissione e in consiglio municipale». Le prime parole dichiarate in una nota da Paolo Marchionne, presidente del III municipio e Riccardo Corbucci, presidente del consiglio municipale a conclusione della settimana di discussione del bilancio. «Il 2015- prosegue la nota – sarà un anno importante per il III municipio, poiché inaugureremo la nuova fermata della metro B1 Jonio, concluderemo i lavori del Ponte di Fidene e avvieremo il cantiere del ponte ciclo pedonale che collegherà Sacco Pastore alla metro di Piazza Conca d’Oro – spiegano Marchionne e Corbucci – inoltre grazie a finanziamenti dello Stato e della Regione Lazio, potremo predisporre interventi di manutenzione straordinaria sui plessi scolastici Piva, Mauri, I.C. Piazza Capri, Simone Renoglio, via Monte Cardoneto, Piazza Filattiera, Cecco Angiolieri e Nobel».

odg marchionne«Con le risorse già disponibili in bilancio è prevista anche l’apertura del cantiere della ciclabile Nomentana, i lavori di ristrutturazione dei centri anziani San Giusto, Santa Felicità, Pertini e Montesacro, il completamento della tensostruttura dell’I.C. Via Fucini e la progettazione delle nuove zone 30 nei quartieri di Montesacro e Castel Giubileo» continuano i capigruppo Mario Bureca (Pd), Cesare Lucidi (Sel) e Gianluca Colletta (LC). «Mentre con il milione di euro sul piano investimenti l’amministrazione ha deciso di indicare le priorità degli interventi nella ristrutturazione dell’asilo nido Il Castello di Gelsomina a Castel Giubileo, chiuso dalla precedente amministrazione, la riqualificazione di Piazza Menenio Agrippa, l’avvio di realizzazione del progetto ciclabile sul viadotto dei Presidenti e la riqualificazione di Piazza Corazzini, recentemente definitivamente acquisita al patrimonio comunale – concludono Marchionne e Corbucci – La maggioranza ha anche approvato un emendamento al bilancio per stanziare la somma di 4.000 mila euro per le annualità 2015-2016-2017, per finanziare il servizio della diretta streaming delle sedute del consiglio municipale, così da continuare sul percorso di partecipazione e condivisone delle scelte dell’amministrazione con la cittadinanza», chiosa Anna Punzo, presidente della commissione bilancio.

Critiche sono invece arrivate dalle opposizioni. Cristiano Bonelli (Ncd), che ha guidato le opposizioni una volta al governo del municipio ha scritto: “i comitati incontreranno il Municipio per lavorare sul bilancio partecipato. Ah ah ah ah ah 2 commissioni 2 consigli e la sveltina istituzionale è fatta! Votato con mille forzature e prepotenze il bilancio non partecipato del III Municipio. E mo che s’enventano con i Comitati?”. Promette battaglia anche il presidente del comitato di quartiere Serpentara Domenico D’Orazio che sui social network rilancia: “le dichiarazioni pubbliche registrate in audio e video del presidente del municipio Paolo Marchionne andavano su un altro percorso. Evidentemente questa maggioranza nello spirito di non far partecipare i cittadini alla vita del territorio ha pensato bene di prendere in giro i cittadini, i comitati e le associazioni che avevano riposto in questa figura istituzionale fiducia e serietà”.

Molto dura la replica alle parole di D’Orazio da parte del capogruppo del Pd Mario Bureca, che ha difeso l’operato della maggioranza. “Ho finito le parole per commentare chi scrive inesattezze e getta solo fango sulle istituzioni, indipendentemente da chi ha la responsabilità di governare. Mai una critica costruttiva, mai un contributo positivo, mai una parola d’incoraggiamento. Io sono orgoglioso dei mie compagni di viaggio del PD, di SEL, della Lista Civica, sono orgoglioso del mio Presidente del Municipio e della sua Giunta, sono orgoglioso del mio Presidente del Consiglio, qui ci sono solo persone per bene! E sono contento di aver approvato il bilancio della svolta!”.

Critiche anche le altre opposizioni, che tuttavia in aula hanno preferito non tenere un’atteggiamento ostruzionistico, scegliendo di rimanere sui contenuti della delibera. Fabrizio Cascapera (CD), neo uscito dalla maggioranza, ha segnalato “la carenza di fondi per affrontare i problemi legati ai minori e al disagio sociale. Il cittadino continua a pagare le tasse e a non avere servizi”. Simone Proietti, neo capogruppo del M5S, è stato ancora più duro: “dopo Mafia Capitale il verde è bloccato, forse si vuole privatizzare il capitolo delle manutenzioni creando dei punti verde qualità. E poi ci sono zero euro alle voci sport e cultura. Questo bilancio mette solo delle toppe”.

Insomma una discussione sul bilancio che ha rinsaldato la maggioranza e rinvigorito al tempo stesso le diverse opposizioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: