Piazza Minucciano, il consiglio della verità. I comitati: “con i cittadini o con i costruttori”. La maggioranza voterà la delibera di Marchionne sul cambio di destinazione d’uso. Il fronte del no perde Simone Proietti (M5S)


piazza minuccianoLa commissione urbanistica di ieri pomeriggio ha già fornito le indicazioni più importanti per il voto decisivo di oggi sul cambio di destinazione d’uso da commerciale a residenziale di 55 mila metri cubi di cemento a Piazza Minucciano. Sinistra, ecologia e libertà infatti ha votato a favore della delibera del Presidente Marchionne, sia con i due assessori Gianna Le Donne ed Eleonora Di Maggio, che con il capogruppo Cesare Lucidi, il cui voto decisivo in commissione ha dato il via libera sull’atto.

Ad essere diviso è il Partito Democratico. L’assessore Federica Rampini, l’unico esponente della giunta municipale che è stata in consiglio nelle legislature 2006 e 2008, non ha partecipato al voto espresso all’unanimità dalla giunta municipale. Allo stesso modo Riccardo Corbucci e Marzia Maccaroni del Partito Democratico, già da settimane, hanno dichiarato  il proprio voto contrario, utilizzando la libertà di voto lasciata dal presidente del municipio su questo tema. Contrario alla proposta anche Fabrizio Cascapera del Centro Democratico. Sembra sciolta anche la riserva dei consiglieri della Lista Civica Marino con il consigliere Filippo Laguzzi fra i più convinti a sostenere la proposta del presidente Marchionne.

Intanto il fronte del no perde per il consiglio di oggi pomeriggio il consigliere del M5S Simone Proietti, colpito da un improvviso lutto, che annuncia sui social la propria assenza dal consiglio municipale. “Ribadisco a gran voce il mio no al cambio di destinazione d uso. Appoggio la delibera del mio collega massimo Moretti. Avrei votato appunto ques’ ultima delibera. No quella fatta all ultimo dalla maggioranza dove invece vorrebbero dare l ok per la costruzione di nuove palazzine. I cittadini hanno detto no al cemento il m5s è con i cittadini”.

Il toto pronostici sul voto, quindi, sembrerebbe non lasciare dubbi. La delibera dovrebbe passare con 14 voti (10 del Pd, 2 della Lista Civica e 2 di Sel). I no si fermerebbero a 10 (4 Ncd, 2 Pd, 1 Cd, 1 FI, 1 Fdi e 1 M5S).

Il giornalista Valerio Valeri di lungotevere.net ha inoltre pubblicato un video che sintetizza l’assemblea pubblica alla Majorana di venerdì scorso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: