Scuola, la Nobel riapre con le impalcature. Genitori infuriati. Il Presidente del Municipio aveva garantito sui tempi. Maccaroni (Pd): “fine lavori previsto a gennaio 2015”


scuola Nobel

Anche per i ragazzi della scuola Nobel di Fidene questa mattina è suonata la campanella, ma ad attenderli nel piazzale hanno trovato una brutta sorpresa: impalcature e  lavori non ancora finiti. Tra lo stupore dei genitori che forti delle promesse del presidente del Municipio Paolo Marchionne “Entro l’inizio del nuovo anno scolastico verranno ripristinate tutte le parti danneggiate” si aspettavano un inizio diverso (cfr  http://montesacro.romatoday.it/fidene-serpentara/scuola-nobel-incendio-assemblea.html).
A maggio la scuola era stata colpita da un atto incendiario che aveva devastato la biblioteca, la videoteca e una parte dell’aula che ospitava gli alunni della II D. Un atto condannato subito dalla preside dell’Istituto Comprensivo Fidenae Giuliana Zona e dal Presidente del Municipio.

Il 28 agosto scorso Pierluigi Sernaglia, assessore municipale alle politiche educative e scolastiche dichiarava in un suo comunicato: “il primo giorno di scuola lo trascorreremo presso le scuole Nobel a Fidene e Monte Ruggero al Tufello, oggetto nei mesi scorsi di esecrabili atti vandalici. Andremo lì perché grazie alla stretta collaborazione con gli assessori Cattoi e Masini, in queste scuole abbiamo fatto fronte ai danni subiti”. Un comunicato che faceva presagire la fine dei lavori. O almeno così avevano sperato i genitori.
Invece i ragazzi questa mattina sono entrati passando nel piazzale dove sono montate le impalcature e quando suonerà la campanella della ricreazione e apriranno le finestre potranno ammirare le tende verdi dei ponteggi.
Mentre questa mattina si svolgeva il sopralluogo del presidente Paolo Marchionne, degli assessori capitolini  Cattoi e Masini e dell’assessore municipale Sernaglia, sui social network sono stati tanti i commenti e le domande dei genitori, alle quali ha cercato di rispondere il Presidente della Commissione Scuola Marzia Maccarroni: “l’appalto dei lavori previsti alla scuola Nobel prevede che questi si svolgano in 240 giorni naturali e consecutivi (corrispondenti a circa 8 mesi). L’ufficio tecnico prevede di ultimare i lavori, appaltati ad una ditta, per gennaio 2015. I locali della biblioteca sono già agibili, ma temporaneamente ospiteranno una classe, poiché nell’aula che ospitava questi ragazzi l’ufficio tecnico dovrà effettuare dei lavori alle condutture idriche. Una volta effettuati questi lavori tutto tornerà come prima. Come Presidente della commissione scuola non ho voluto dare date certe sulla fine dei lavori, proprio perché la tempistica era chiara”.
Una doccia fredda per genitori ed alunni. Probabilmente la verità sulla tempistica dei lavori previsti. Qualcuno spera che anche la presidente della commissione si sbagli e che stavolta, al contrario, i lavori possano finire prima del previsto.
“Gli assessori di Roma Capitale alla Scuola Alessandra Cattoi e ai Lavori pubblici Paolo Masini hanno visitato oggi in occasione dell’apertura dell’anno scolastico la scuola ‘Via Monte Ruggero’, nel quartiere popolare del Tufello, ripristinata a tempo di record dopo un grave episodio di vandalismo avvenuto la scorsa estate. Il 21 luglio, infatti, tre giovanissimi, di cui due minorenni, ha spiegato l’assessore alla Scuola del III Municipio Pierluigi Sernaglia, sono entrati nell’edificio, che fa parte del complesso della scuola di viale Adriatico e hanno causato ingenti danni. “Rischi di non riapertura non ci sono stati – ha affermato Cattoi – perche’ quando abbiamo visto cosa era successo a questa scuola ci siamo arrabbiati molto e non potevamo darla vinta ai vandali. Le istituzioni reagiscono insieme, la preside, il Municipio, il Comune hanno detto da subito che gli studenti dovevano rientrare a scuola dal primo giorno. Sarebbe stato bello avere un po’ il contributo del ministero che pero’ ha dei tempi talmente lunghi che avremmo riaperto l’anno prossimo e il Comune voleva che i ragazzi tornassero a scuola il 15 settembre”. La scuola di via Monte Ruggero ospita 200 bambini tra scuola dell’infanzia, elementare e media. Nel corso della mattina i due assessori capitolini avevano in agenda una visita alla scuola Nobel di Fidene. Anche qui, ma lo scorso maggio, un episodio di vandalismo: un incendio doloso alla sala multimediale che rischiava di compromettere il solaio superiore.Anche in questo caso l’intervento del Comune, e’ stato spiegato, ha permesso di risolvere la situazione. (ANSA)”
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: