Elezioni, in III municipio il Pd vola al 44,43%, la coalizione di centrosinistra al 52,11%. Resiste solo il M5S al 23,81, in caduta libera il centrodestra con F.I al 12,52% e il crollo rovinoso del Ncd di Bonelli al 3,81%. In crescita Fdi-An di Filini al 5,49%


++ RENZI, BERSANI HA VINTO NOI NO ++Matteo Renzi ha stravinto le elezioni europee. Dietro il Pd dei record, resiste solo il M5S che comunque perde molti voti a livello nazionale e Forza Italia, che paga l’appannamento di Silvio Berlusconi e il drenaggio di voti al Ncd e a Fdi-An, autori questi ultimi di un buon risultato, seppur lontano dal quorum per eleggere un consigliere a Bruxelles. Ottiene al fotofinish il 4% la lista Tsipras di Sinistra, Ecologia e Libertà.

Un risultato quello delle europee che ha avuto anche una ricaduta a Roma e in III municipio, dove le percentuali di voti si sono alzate anche rispetto all’elezione di Ignazio Marino e Paolo Marchionne. A Montesacro, infatti, il Pd sfonda quota 44,43% dei consensi e si attesta come primo partito in assoluto, doppiando il M5S e prendendo quasi quattro volte i voti di Forza Italia. Buona la prestazione anche degli alleati di Sinistra Ecologia e Libertà, che si attestano al 6,77% e portano, insieme ai verdi, la coalizione di centrosinistra al 52,11% dei consensi. Se si fosse votato per il rinnovo della presidenza del municipio, quindi, la maggioranza guidata da Paolo Marchionne avrebbe vinto al primo turno senza grandi avversari ed evitando il ballottaggio. Gli unici a resistere sono i militanti del M5S, che aumentano i propri voti a Roma e nel III municipio, arrivando ad un ragguardevole 23,81%, che avrebbe consentito l’elezione di almeno sei consiglieri municipali, triplicando quindi gli attuali due esponenti presenti in Piazza Sempione. In forte ribasso le quotazioni di Forza Italia, che tuttavia in municipio ha il solo Roberto Borgheresi. Con il 12,52% dei consensi la compagine berlusconiana vedrebbe comunque l’elezione di almeno tre consiglieri. In caduta libera, invece, il Ncd guidato dall’ex presidente del municipio Cristiano Bonelli. Il gruppo più numeroso fuoriuscito dal Popolo delle Libertà ha in consiglio municipale quattro consiglieri. A causa di un impietoso 3,81%, al di sotto della media nazionale, il Ncd vedrebbe sparire la propria compagine consiliare alle prossime elezioni amministrative. In crescita il partito Fdi-An dell’unico consigliere Francesco Filini, che con il 5,49% sfiorerebbe in appena un anno il raddoppio della propria compagine consiliare.

Il dato più incredibile che sembra emergere riguarda quello sulle forze di opposizione. Tutti i partiti del centrodestra (inclusa la Lega) insieme otterrebbero soltanto il 23,08% dei voti, una somma inferiore al 23,81% del M5S, che si attesta quindi di gran lunga come la vera forza alternativa ed oppositiva all’amministrazione attuale, che dal risultato delle europee esce notevolmente rafforzata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: