Volley, Nomentano, qualificazione ancora incerta!


foto nomentano

Mercoledì 7 maggio 2014 si è giocata presso la palestra della sede succursale del L.S. Nomentano la partita di andata dei quarti di finale della ventunesima edizione del Volley Scuola, categoria Open Femminile, tra la squadra di casa ed il L.C. Lucrezio Caro.

Anche stavolta ha prevalso il Nomentano vincendo per 3-1 dopo quasi 2 ore estenuanti di gioco, mentre il Lucrezio Caro, col suo set conquistato in trasferta, puo’ ancora giocarsi, mercoledì 14 maggio presso il proprio campo sportivo, l’accesso alla Final Four del torneo.

La squadra del Prof. Daniele Romanazzi controlla tranquillamente tutto il primo set grazie alle diagonali veloci di Francesca Dalla Rosa e di Claudia Teofile e ai muri forti e agli aces di Benedetta Bartolini. Non bastano la schiacciatrice Denisa Nistor (autrice di ben 5 punti) e la centrale Ginevra Poggi per la squadra della Prof.ssa Loredana Ruggini, che perde il primo set per 25-16 dopo 19 minuti, complici anche i 5 errori a servizio del Nomentano.

Nel secondo set entrambe le squadre si equivalgono su tutti i fronti, vuoi per i 10 errori complessivi difensivi ed offensivi ciascuno, vuoi perché la squadra di casa difficilmente stacca quella ospite di 2 punti. Dalla metà del secondo set tocca al Lucrezio Caro a distanziare il Nomentano di almeno 2 punti con le fortissime schiacciate della Nistor, con le veloci e ribattute della centrale Livia Del Nero, e con gli aces di Ginevra Poggi. Sul 23-23, un servizio finito fuori della Teofile e una pipe spettacolare della Nistor regalano alla squadra ospite  la vittoria del secondo set.

Nel terzo set il Nomentano riparte in quarta col solito quartetto Dalla Rosa-Bartolini-Teofile-Turla. Nonostante i ripetuti errori a servizio e sottorete dei precedenti set, il collettivo si mostra più attento in difesa e più prolifico in attacco e si aggiudica il quarto set per 25-14.

Nel quarto set si mettono in luce per il Lucrezio Caro la palleggiatrice Aurora Zilli con i suoi attacchi a sorpresa e Martina Di Bartolomei, senza dimenticare i ripetuti attacchi vincenti della Nistor e gli aces della Poggi. Sul 14-14 il Nomentano decide di chiudere i conti con la scatenata Dalla Rosa, autrice di 2 parallele e 3 pipes imprendibili per il Lucrezio Caro, che perde anche il quarto set per 25-21.

Pur avendo vinto questa partita, la squadra di Romanazzi ha sbagliato moltissimi servizi e ricezioni, e ha commesso anche svariati ed evitabili falli di rete.

Quella della Ruggini esce a testa alta dalla partita, seppure sconfitta. Ha dimostrato di poter competere con una delle pretendenti per il titolo grazie alla propria aggressività ed astuzia soprattutto nel secondo e nel quarto set. Mentre nel primo e nel terzo set è stata piu debole del Nomentano sia in difesa che in attacco. Qualificazione ancora aperta per entrambe le squadre.

di Claudio Sabbatini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: