Volley, Aristofane, peccato davvero!


foto aristofane

Mercoledì 16 aprile 2014 e lunedì 28 aprile 2014 sono state giocate presso la palestra della sede succursale del L.S. Francesco D’Assisi le partite di andata e ritorno degli ottavi di finale della ventunesima edizione del Volley Scuola, categoria Open Maschile, tra la squadra di casa e il L.C. Aristofane.

Quest’ultima ha ribaltato il 3-0 della partita d’andata vincendo 3-0 in quella di ritorno. Ma ha fallito la qualificazione ai quarti di finale del torneo perdendo nella partita di ritorno il Golden Set per 15-12. Mentre ha sorriso la squadra della Prof.ssa Simonetta Capogna che ha staccato il pass per i quarti a danno dell’irriducibile Aristofane.

Nella partita d’andata il D’Assisi è salito in cattedra ed ha stravinto contro la squadra del Prof. Eugenio Tiglio per 3-0 dopo soli 54 minuti di gioco. Soprattutto nel primo e nel secondo set ha brillato l’asso Federico Morazzini, autore di diversi aces e diagonali imprendibili per la fragile difesa dell’Aristofane che, senza Fabio Noccioli e Federico Landi, si è trovata impacciata in campo. I parziali dei primi 2 set a favore della squadra di casa (25-13; 25-6) hanno evidenziato non solo il suo stradominio, ma anche i 28 errori difensivi e offensivi della squadra ospite. Nel terzo set Lawrence Lumbres e compagni hanno cercato tardivamente di equivalere al D’Assisi, che ha vinto anche il terzo set 25-13 dopo soli 17 minuti.

Dodici giorni dopo è stata giocata la partita di ritorno. Rispetto a quella di andata, il Prof. Tiglio ha potuto schierare Federico Landi e il ristabilito Fabio Noccioli, mentre la Prof.ssa Capogna ha dovuto rinunciare a Morazzini. Il primo set ha visto in vantaggio la squadra di casa fino al 7-6, poi è toccato a quella ospite iniziare a macinare punti (15-10). Nonostante gli errori a servizio e in attacco della squadra di Tiglio abbiano riportato la situazione in parità (23-23), una diagonale corta di Noccioli e un ace imprendibile di Matteo Chiappi hanno regalato all’Aristofane la vittoria del primo set per 25-23 dopo 23 minuti di gioco. Nel secondo set entrambe le squadre hanno sbagliato molto (quella di casa soprattutto in ricezione e a muro, mentre quella ospite ben 7 servizi e 4 attacchi). Sono stati di nuovo determinanti i punti di Noccioli e Lumbres per la vittoria del secondo set per 25-19. Nel terzo set l’Aristofane ha accusato un black-out sbagliando sia in difesa che in attacco ritrovandosi così sotto di ben 7 punti (8-1 per il D’Assisi). Ma si è ripreso gradatamente grazie ai superlativi attacchi di Noccioli, di Lumbres e di Giulio Gabriele, prima pareggiando (21-21) e poi vincendo per 25-23. Nel Golden Set le parti si sono invertite. L’Aristofane ha dominato fino al 9-2, poi si è nuovamente assopito e ha permesso ad un D’Assisi più forte a muro e più attento in difesa non solo di rimontare lo svantaggio iniziale, ma addirittura di vincere per 15-12, facendo esultare gli studenti presenti.

Un’eliminazione beffarda e cocente per la squadra di Tiglio che, nonostante la netta sconfitta nella partita di andata, ha sempre alimentato la speranza di superare il turno, purtroppo vanificata all’ultimo anche per i suoi stessi errori in campo.

La squadra della Capogna ha eccelso nella partita di andata, ma in quella di ritorno ha sofferto molto l’assenza di Morazzini e ha rischiato davvero un’incredibile débâcle fino alla metà del Golden Set, per poi ritornare lucida, vincere, e qualificarsi ai quarti di finale di questo importante torneo.

di Claudio Sabbatini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: