Sport, il Maximo di Casal Boccone in crisi. Protestano i lavoratori: “il Comune non ci paga gli stipendi”


maximodi Valeria Forgnone di La Repubblica

Increduli e preoccupati. Dal 31 marzo il loro contratto di lavoro è scaduto. Temono di perdere il posto i cinquanta dipendenti della palestra Maximo Green, in via di Casal Boccone, in zona Bufalotta, all’interno del Punto verde qualità dal 2012 gestito dal Comune di Roma, precisamente dal dipartimento Ambiente. Istruttori e segretarie stanno pensando di bloccare le attività: niente più lezioni e stop assistenza in palestra per 1600 iscritti, compresi i bambini.

“Stiamo vivendo una situazione drammatica e assurda – spiega il professor Luciano Mazzà, insegnante di ginnastica – Abbiamo migliaia di persone che hanno pagato l’abbonamento annuale e noi non sappiamo come comportarci. Il responsabile Biagio Pignanelli ci ha comunicato telefonicamente che non a tutti verrà rinnovato il contratto e ad altri verrà ridotto l’orario di lavoro. E che è stata inviata una lista con i nomi delle persone che perderanno il lavoro. Non riusciamo a capire il motivo, è un’ingiustiza. Tutti dobbiamo essere di nuovo contrattualizzati”.

Il Punto verde qualità della Bufalotta è stato inaugurato nell’ottobre 2007, alla presenza del sindaco Walter Veltroni e dell’assessore all’Ambiente Dario Esposito. Questo spazio di circa 70mila metri quadrati, sorto su un’area pubblica, fino a poco tempo fa era in disuso. Ora invece ospita diversi tipi di strutture: terme romane, palestre, campi da tennis, beach volley e calcetto, un percorso ippico, un centro estetico, una ludoteca. Un vero centro benessere immerso nel verde dove gli abbonati possono seguire corsi fitness nelle sale con attrezzature e pesi.

Da oggi però tutto è a rischio. Come spiega Mazzà, istruttore di ginnastica posturale che non sa cosa dire alle 120 persone che seguono le sue lezioni al Maximo. “Sono in difficoltà, alcuni corsi sono fermi e gli abbonati vorranno spiegazioni ma noi abbiamo le mani legate e rischiamo di perdere il lavoro. Attendiamo con ansia di conoscere il nostro futuro”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: