III Municipio, non si placa lo scontro fra maggioranza ed opposizione sulle Osp


vigili urbaniNon accenna a placarsi lo scontro in III Municipio sulle occupazioni di suolo pubblico. Alle accuse di ieri della maggioranza, che ha denunciato occupazioni di suolo pubblico illegittime, con le quali si sarebbe consentito ad alcuni soggetti di non pagare il canone dovuto dalla Cosap, replicano l’ex Presidente del III Municipio Cristiano Bonelli (Ncd) e l’ex assessore Francesco Filini (Fdl). “In riferimento alle dichiarazioni di alcuni Consiglieri del PD, che sembra abbiano come unico obiettivo quello di mettere il bavaglio ad alcune realtà locali attive del territorio andando a vedere se iniziative come mercatini della pace in periferia abbiano corrisposto il suolo pubblico all’amministrazione, chiediamo di approfondire la loro ricerca e di verificare se anche le feste dell’Unità svoltesi nel nostro Municipio (una al Nuovo Salario l’altra a Talenti in aree pubbliche) due mesi prima della campagna elettorale hanno pagato la Cosap, oppure se l’ha pagata l’associazione Zerkalo, che ha beneficiato di 40 mila euro assegnati direttamente senza bando per il flop di capodanno a Piazza Sempione. Risparmiamo la ricerca ai paladini della legalità (ma solo quando loro conviene) e facciamo notare che il 30.12 2013 la Determinazione Dirigenziale n. 2888 determina di non far pagare all’associazione che ha ricevuto ben 40 mila euro (per una serata!) neanche un centesimo per l’occupazione di suolo pubblico della Piazza storica del III Municipio, e decide di non accollare anche tutte le altre spese come il trasporto con una navetta dei cittadini (circa 1500 euro che ha pagato il Dipartimento centrale del Comune di Roma) gli straordinari dei Vigili Urbani presenti in forze per assicurare il regolare svolgimento della manifestazione culturale”. La risposta arriva poco dopo dal Presidente del consiglio del III Municipio Riccardo Corbucci: “la dimostrazione che l’assessore Filini e l’ex presidente del municipio Bonelli non comprendano nemmeno il senso delle delibere comunali (la n. 75/2010) approvate dalla loro ex amministrazione comunale sta proprio in questo comunicato. La Cosap infatti non è dovuta proprio quando ci sono iniziative promosse direttamente dall’amministrazione o mediante appalto (cioè assegnazione diretta o tramite bando di fondi pubblici), come previsto dallo stesso art. 19 che i due hanno utilizzato impropriamente in passato, probabilmente proprio per la loro scarsa conoscenza dell’amministrazione pubblica”. Secondo Corbucci infatti: “la Zerkalo è stata proprio affidataria di un appalto da parte dell’amministrazione (assegnazione diretta di fondi pubblici) per lo svolgimento del capodanno. Se si vuole criticare legittimamente la scelta della Zerkalo per affidamento diretto siamo sul fronte della critica politica, ma non c’entra assolutamente nulla e non è nemmeno paragonabile rispetto alla grave illegittimità di atti che hanno già procurato un danno erariale al municipio e che sono palesemente illegali rispetto alla normativa vigente”.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: