Municipio III, consiglio infuocato. Scontro fra maggioranza ed opposizione su solidarietà a Boldini e Foibe. Il centrosinistra va sull’Aventino ed abbandona l’aula.


fogli strappatiLa capigruppo in Municipio III si divide sulla mozione di solidarietà alla presidente della Camera dei deputati Laura Boldrini. Nel corso della riunione, infatti, secondo quanto riportano diversi esponenti della maggioranza in Municipio III, Movimento 5 stelle, Nuovo Centro Destra e Forza Italia hanno «espresso contrarietà», «impedendo che la mozione di solidarietà alla presidente Boldrini e a tutte le donne delle istituzioni che subiscono attacchi sessisti nello svolgimento del loro ruolo venisse discussa nel consiglio municipale».

«Ritengo inaccettabile – spiega Valeria Milita, consigliera di Sinistra Ecologia Libertà del III municipio e vicepresidente del consiglio – come recitava il testo della mozione che ho presentato, che turpiloquio, offese personali, insulti, calunnie e volgarità minino le regole del confronto democratico e della dialettica e considero la degenerazione del linguaggio politico una discriminazione di genere. Questo ha evidentemente incontrato la contrarietà dei capigruppo di queste forze politiche, in barba a qualsiasi elemento di civiltà e di rispetto, oltre che senza considerare quanto certi atteggiamenti verbali incidano profondamente nella vita delle giovani generazioni alle quali, come esponenti istituzionali, dovremmo dare un esempio di rispetto e di tolleranza. Mi auguro che nei giorni che ci separano dal prossimo consiglio, durante il quale ripresenterò la mozione, i consiglieri sappiano rivedere le proprie posizioni a vantaggio del buon agire politico e del rispetto delle regole democratiche». «Chi amministra dovrebbe dare il buon esempio – dichiarano in una nota congiunta i capigruppo della maggioranza del Consiglio del Municipio Roma III Mario Bureca (Pd), Gianluca Colletta (Lista Civica Marino Sindaco), Cesare Lucidi (Sel) – e prendere la distanza da comportamenti e parole sessiste e xenofobe. Invece nel Consiglio del Municipio III accade ancora una volta l’impensabile. Dopo che una settimana fa il centrodestra non aveva votato un atto di condanna delle scritte antisemite apparse sui muri di piazza Sempione, oggi Forza Italia, Movimento 5 Stelle e Fratelli d’Italia hanno espresso contrarietà alla proposta di inserire all’ordine dei lavori di oggi una mozione di condanna alle frasi sessiste espresse negli ultimi giorni nei confronti del presidente della Camera, Laura Boldrini, e di tutte le donne rappresentanti delle istituzioni oggetto di tali affronti. Frasi impronunziabili che sarebbero dovute essere condannate con forza, cosa che non ci stancheremo mai di ripetere. Un atto che non entrava nel merito dei fatti accaduti, ma solo su tenore delle offese e sulla discriminante di genere. Al contrario invece oggi ci troviamo a discutere due atti sulle Foibe, presentati da Fdi, Ncd FI, che si sono divisi inspiegabilmente. Non riescono a mettersi d’accordo neanche sulla storia, mentre il messaggio che l’opposizione fa passare è che offese sessiste e xenofobe sembrino consentite». Altro nodo della discordia, tra maggioranza e opposizione, sono stati anche due documenti relativi il tema delle Foibe. «Durante la seduta del consiglio municipale di oggi, in discussione due atti presentati dai consiglieri di opposizione di centrodestra (Ncd, Fdi e Fi) – spiegano in una nota congiunta Consiglieri Ncd Cristiano Bonelli, Jessica De Napoli , Giordana Petrella e Manuel Bartolomeo – la maggioranza abbandona l’aula durante la votazione dell’atto che chiedeva il ripristino dei fondi dei viaggi della memoria annullati dal Sindaco Marino e per una serie di iniziative da prendere nel territorio. Siamo indignati dall’atteggiamento della Consigliera Milita (Sel) che durante la discussione dell’atto interviene interpretando e utilizzando termini negazionistici rispetto alla tragedia degli infoibati, chiedendo di ‘analizzarè i perché degli eccidi commessi. Un intervento vigliacco, offensivo e provocatorio al quale abbiamo risposto vigorosamente. Le doverose rimostranze dell’opposizione sono state l’occasione, che la maggioranza non si è fatta sfuggire per abbandonare l’aula e far cadere il consiglio municipale. Pretendiamo le scuse da parte dell’assente presidente del Municipio, che ha nella sua giunta un assessore di Sel e che ha consentito alla sua maggioranza di scappare dall’aula durante la votazione di un atto che ricordava migliaia di infoibati». Stessa posizione per il consigliere municipale Francesco Filini (Fdi). «La sinistra maggioranza al governo del Municipio ha ignobilmente abbandonato l’aula mentre si discuteva un OdG di Fratelli d’Italia e Forza Italia sulle Foibe – dichiara Filini – A scaldare gli animi è stato un intervento della consigliera Milita di Sel che nel suo confuso intervento invitava con un emendamento a valutare il ‘contesto storicò e a cancellare i viaggi del Ricordo. Di fatto, la consigliera ha tentato di giustificare l’eccidio degli italiani nel confine orientale scatenando la giusta contestazione del centrodestra, a cui è seguito l’abbandono dell’aula della maggioranza di estrema sinistra municipale. La cosa ancora più grave è che la consigliera negazionista di Sel insegna anche in una scuola, e ci chiediamo se e come faccia celebrare ai suoi studenti la giornata del ricordo. Oggi è caduto il numero legale e il consiglio si aggiornerà domani, auspichiamo che domani la maggioranza rinsavisca e rispedisca al mittente l’emendamento offensivo della consigliera di Sel che non solo ha umiliato le istituzioni democratiche ma ha offeso la memoria di migliaia di italiani trucidati dal cieco odio comunista».
(da Omniroma)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: