Rifiuti, impianto Ama fermo due giorni. Caos a Roma e in III Municipio. La Marino: “impianto via Salaria sarà dismesso”.


immondiziaIl 1 gennaio il Presidente Paolo Marchionne e la vicepresidente Gianna Le Donne hanno effettuato un sopralluogo con il capo distretto di Ama per verificare lo stato della pulizia delle strade del Municipio III. “Come era facilmente prevedibile nei giorni successivi alle festività natalizie il maggior volume di conferimento dei rifiuti presso i cassonetti ha creato cumuli di immondizia indecorosi per il nostro Municipio.

Abbiamo richiesto tutte le azioni necessarie alla rimozione dei rifiuti intorno ai cassonetti e di riprendere con velocità la pulizia delle strade dei quartieri” è quanto ha reso noto il Presidente Marchionne.

I disservizi e le difficoltà erano state evidenziate al Sindaco di Roma e all’azienda municipalizzata già dallo scorso 17 ottobre, segnalando numerose inadempienze rispetto al contratto di servizio. Inoltre i vertici di Ama e il dipartimento Tutela Ambiente di Roma Capitale erano stati convocati lo scorso 2 dicembre proprio per segnalare i rischi della difficoltà, nel periodo natalizio, di una tempestiva e regolare raccolta dei rifiuti. A questo si è aggiunto il guasto durato 48 ore all’impianto di trattamento dei rifiuti di via Salaria, fermo dal 29 al 31 dicembre, imprevisto che ha reso impossibile fronteggiare con efficienza la raccolta dei rifiuti in questa parte della città di Roma. Il Presidente del III Municipio ha inoltre segnalato che “la situazione sta tornando sotto controllo e mentre si procede alla rimozione dei rifiuti accatastati intorno ai cassonetti, stiamo programmando la riattivazione dei percorsi periodici di spazzamento meccanizzato del III Municipio, oltre alla realizzazione degli interventi di rimozione delle foglie dalle vie alberate”.

Pronta la replica del Nuovo Centro Destra. “Per la giunta Marchionne, viste le bugie che ha raccontato, queste festività si concluderanno con tanto carbone. Dopo aver detto che la serata di Capodanno a piazza Sempione ha raccolto la presenza di migliaia di cittadini (poche centinaia, in realtà, hanno deciso di partecipare al mega festone costato ben 40mila euro e assegnati ad un’associazione “vicina”), si è fatta promotrice di un’altra mendace performance sulla vergognosa situazione dei rifiuti in cui versa il Municipio III da mesi”. “La situazione – così come ha spiegato sommariamente il minisindaco Marchionne – è stata provocata da un guasto del TMB di via Salaria. Struttura che per 48 ore non ha funzionato”. L’esponente del Pd, tuttavia, ha raccontato la favola a metà. Il TMB, infatti, si è fermato soltanto per l’enorme quantità di rifiuti che, a causa della chiusura di alcuni siti del Nord Italia a cui erano destinati, sono rimasti bloccati in città. In realtà, purtroppo, il buon Marchionne fa finta di non sapere che nel territorio che amministra (?) la situazione emergenziale va avanti da molto tempo. Sfortunatamente, invece di intervenire e provare a risolvere il problema, pare sia l’unico in città ad affidarsi al Sindaco Marino che, però, è ancora seriamente impegnato a leggere curricula. L’unica certezza, ad oggi, sta nel notare che una città media italiana, qual è il Municipio III, è governata in modo superficiale e con tanta incompetenza . La nota è firmata dai Consiglieri del III Municipio del NCD Cristiano Bonelli, Jessica De Napoli, Giordana Petrella e Manuel Bartolomeo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: