Municipio III, passa la mozione sull’acqua pubblica del M5S. Il pericolo arriva dal Parlamento.


m5s acqua pubblica“Mozione acqua pubblica passata all’unanimità, ringrazio i cittadini che sono venuti a sostenerci e a sostenere l’acqua pubblica” con queste parole i consiglieri del M5S Simone Proietti e Massimo Moretti hanno salutato l’approvazione all’unanimità del loro atto sull’acqua pubblica. Una mozione votata anche dalla maggioranza, che tuttavia ha fatto notare per voce del consigliere del Pd Francesco Coronidi “questo è successo oggi, proprio mentre il Municipio III votava la mozione per chiedere al Comune, nel rispetto dell’esito referendario, di ripubblicizzare ACEA e di eliminare la extra remunerazione dell’acqua pubblica, obiettivi che sembrano allontanarsi sempre di più”. Il commento di Coronidi si riferisce all’emendamento Salva-Roma, approvato dalla commissione parlamentare, che prevede che il Comune di Roma dovrà dismettere ulteriori quote di società quotate in Borsa (quindi Acea, ndr) limitandosi a mantenere la quota di controllo. La questione alquanto strana è che prima firmataria del testo è Linda Lanzillotta (Sc). Tuttavia l’emendamento è stato sottoscritto anche di senatori di M5S e Lega. Secondo il testo approvato in commissione il Comune dovrà adottare “specifiche delibere” in tal senso “contestualmente o successivamente all’approvazione del bilancio di previsione per il 2014”. “Speriamo che questo emendamento, approvato in Commissione, non sia votato dall’aula, per rispetto di tutti i cittadini che si sono recati a votare all’ultimo referendum” le parole di Riccardo Corbucci, presidente del consiglio del III Municipio che riprendono la battaglia che sta sostenendo in Parlamento il deputato Umberto Marroni, ex capogruppo del Pd in Campidoglio.

Molto duri i consiglieri comunali Pd di Roma Capitale, Marco Palumbo e Valeria Baglio: “basta. Siamo stufi di dover ancora sottostare alle
logiche delle lobbies rutelliane, che negli anni hanno prodotto solo
disastri. L’Acea deve rimanere una municipalizzata, non si può mettere in
dubbio questo assunto fondamentale. Ed è grave che l’amministrazione e la
giunta Marino avallino fantasie di privatizzazioni, dando spazi ad
emendamenti come quello della Lanzillotta”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: