Uomini contro la violenza sulle donne, Roma Capitale e la Regione Lazio danno il buon esempio


BANNER_640x390_Gass2Per la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne (25 novembre 2013), Roma Capitale e la Regione Lazio vogliono dare un segnale forte su un tema che richiede un grande lavoro di sensibilizzazione. E lo fanno il sindaco Ignazio Marino e il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, lanciando insieme la campagna di comunicazione noino.org, rivolta specificamente agli uomini, per prevenire e combattere la violenza di genere.

Le due istituzioni veicolano, così, un messaggio chiaro di rifiuto della violenza di genere da parte della città e la vicinanza a tutte le vittime e ribadiscono l’impegno delle istituzioni nelle azioni di contrasto della violenza sulle donne.“Una campagna importante – l’ha definita il Sindaco – che ribalta il messaggio sin dalle immagini: sono gli uomini che dicono “noino” e che vogliono lanciare un messaggio culturale importante”.

Il taglio della comunicazione punta a dare un nome alla violenza in tutte le sue manifestazioni e non è un caso, come spiega Alessandra Cattoi, assessora capitolina alle Pari opportunità: ”C’è un’esigenza fondamentale, che è quella di parlare della violenza, perché i luoghi per l’assistenza ci sono, ma bisogna farli conoscere”. A questo proposito l’intervento del sindaco Marino: “Dobbiamo fare in modo che questi centri abbiano risorse economiche e umane adeguate, per questo nel bilancio di previsione 2014 inseriremo le risorse per finanziare i centri antiviolenza”.

“noino.org”, infatti, si rivolge agli uomini perché si assumano le proprie responsabilità rispetto alla violenza. Colpire, controllare, costringere, ferire, impaurire, infastidire, inseguire, importunare, insultare, isolare, malmenare, minacciare, molestare, pestare, picchiare, prendere a botte, punire, ricattare, schiaffeggiare, spingere, strattonare, stuprare, tormentare, uccidere, urlare, umiliare, violentare sono le parole usate per parlare di uno stesso fenomeno che va percepito e contrastato a livello istituzionale prima che sia troppo tardi.

Nata a Bologna l’anno scorso da un bando promosso dalla Fondazione del Monte, e ideata dall’Agenzia di Comunicazione “Comunicattive” con l’attività di community building a cura di “Studio Talpa”, la campagna noino.org prende il via ad un mese esatto dalla Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne, con immagini a forte impatto visivo: quattro testimonial – Claudio Bisio, Daniele Silvestri, Alessandro Gassmann e Cesare Prandelli – si rivolgono a tutti gli uomini per invitarli a riflettere sull’esistenza di un concetto ampio di maltrattamento, non necessariamente aggressivo, e a respingere tutti quei comportamenti che riconducono alla violenza contro le donne, in ogni declinazione. Accanto ai loro volti compaiono brevi testi che ricordano le diverse forme di violenza come “Minacciare, umiliare, picchiare” oppure “Tormentare, mortificare, ferire”. A chiudere è sempre la stessa frase “Questa è violenza. noino.org”.

Numerosi gli strumenti utilizzati e gli spazi scelti per diffondere il messaggio (tutti messi a disposizione gratuitamente dai concessionari): manifesti sui bus e sugli indicatori di parcheggio, maxi formati alla Stazione Termini, cartelloni, cartoline, adesivi, spillette, spot radio, slide proiettate nel circuito cinematografico Agis, siti internet, musei tra cui il Vittoriano, i Musei Capitolini, l’Ara Pacis e lo stadio Olimpico.

Il secondo passo della campagna è la formazione di una “community” di uomini che aderiscono all’iniziativa attraverso il sito http://www.noino.org. Qui, su una pagina dedicata a Roma, compariranno nomi e foto degli uomini famosi e non che si impegnano “mettendoci la faccia” a condannare comportamenti violenti e denigratori nei confronti delle donne, a sensibilizzare altri uomini, e a farsi portatori di una cultura non sessista. Sul sito si potranno trovare anche informazioni sugli eventi e sulle iniziative locali.
Alla Cooperativa sociale Be Free, nodo locale del network nazionale della campagna, spetta di organizzare i punti di sensibilizzazione specifici in luoghi selezionati – tra questi l’Auditorium Parco della Musica e lo stadio Olimpico in corrispondenza delle partite in programma a novembre (Lazio-Genoa del 3, Roma-Sassuolo del 10 e Roma-Cagliari che sarà disputata proprio lunedì 25 novembre) – per incrementare le adesioni, scattare le foto e animare il sito www.noino.org. La campagna ha anche una pagina dedicata su Facebook, “noino.org”.

Lunedì 25 novembre, Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, le istituzioni sono impegnate in diverse iniziative di forte impatto.  L’assessora Cattoi ha anticipato: “Noi come Campidoglio organizzeremo una seduta di Consiglio a cui parteciperanno il ministro per le pari opportunità Maria Cecilia Guerra ed esponenti della Regione Lazio”. “L’obiettivo, però – precisa – è costruire reti, elaborando un cartellone unitario con tutto ciò che avverrà quel giorno”.

http://www.noino.org/

http://comune.roma.it/PCR/resources/cms/documents/centrieservizi_antiviolenza.pdf

(Fonte: Roma Capitale)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: