I Viaggi della Memoria organizzati dal Campidoglio per gli studenti


auschwitz_colore_d0Ripartono i viaggi della memoria organizzati dal Campidoglio per le scuole superiori romane. Dal 19 al 21 ottobre prossimi gli studenti di 24 istituti visiteranno i campi di sterminio di Auschwitz e Birkenau, accompagnati dal sindaco Ignazio Marino, dagli assessori Alessandra Cattoi (Scuola) e Paolo Masini (Lavori Pubblici e Periferie), dal presidente della Comunità Ebraica di Roma Riccardo Pacifici e da due testimoni diretti dello sterminio, Sami Modiano e Piero Terracina, che racconteranno la tragedia del lager vissuta in prima persona.

Il programma dei tre giorni: il 19 ottobre arrivo a Cracovia e giro dei suoi quartieri storici. Il 20 la visita ai campi di sterminio. Il 21 di nuovo a Cracovia per vedere il quartiere ebraico di Kazimierz e gli altri luoghi legati alla persecuzione.

Gli obiettivi della visita in terra polacca, così come li specifica una nota dell’Assessorato alla Scuola che ha messo a punto il viaggio: “tenere viva la memoria storica nella città, promuovere i valori della democrazia, dell’integrazione e il rifiuto di ogni forma di violenza e prevaricazione, nel rispetto della Costituzione Italiana”. In questo senso il viaggio ha una finalità forte: “far sì che i partecipanti, attraverso le voci dei sopravvissuti ai campi, divengano loro stessi testimoni dell’orrore della Shoah, per trasmetterne la memoria e le impressioni” intanto ai compagni di scuola, ai coetanei, ai familiari, agli amici e domani ai figli e ai nipoti.

Le date sono intenzionalmente a ridosso del 16 ottobre, giorno in cui ricorre il settantesimo anniversario del rastrellamento del ghetto di Roma, per sottolineare “il legame profondo tra la città e la comunità ebraica più antica d’Europa”. Giornata cruciale per Roma, quel 16 ottobre 1943, il cui ricordo è ancora vivissimo tra i cittadini della Capitale.

Una rilevante opportunità di formazione, dunque, e di testimonianza. Che il Campidoglio ha voluto confermare nonostante la difficile fase economica, avvalendosi della preziosa collaborazione di più partner: la comunità ebraica di Roma; associazioni come Aned, Anpi e Irsifar; la fondazione Museo della Shoah; la casa editrice Einaudi; l’Aeronautica Militare che mette a disposizione un proprio Boeing 767 per il volo di andata e ritorno.

I viaggi della memoria fanno parte di un più ampio progetto educativo di Roma Capitale per le scuole, intitolato Roma ricorda: occupazione e deportazione, resistenza e liberazione. Un programma che comprende formazione per gli insegnanti, attività in aula per gli studenti, partecipazione dei ragazzi alle ricorrenze della Shoah e della Giornata della Memoria.

 Tutti gli studenti delle scuole che aderiscono al progetto – anche quelli che non prendono parte al viaggio – potranno visitare, con guida gratis, la mostra 16 ottobre 43. La razzia degli ebrei a Roma al Vittoriano.

(Fonte: Roma Capitale)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: