III Municipio, botta e risposta dei consiglieri comunali Cozzoli e Panecaldo sul degrado


nomadi parco valli“Leggo da qualche tempo con preoccupazione le dichiarazioni degli amici Cristiano Bonelli e Francesco Filini, capigruppo di Pdl e FdI, che descrivono il costante peggioramento della situazione del III Municipio di Roma”. Con queste parole il consigliere capitolino della lista CittadiniXRoma Ignazio Cozzoli ha avviato una forte polemica nei confronti dell’attuale amministrazione del III Muncipio. “Il quadrante di Conca D’Oro, Prati Fiscali, Salaria attanagliato da rifiuti, prostituzione, insediamenti abusivi e degrado.

Le sponde dell’Aniene nuovamente popolate da disgraziati senza tetto e senza futuro”. “Siccome conosco personalmente la bellezza di questi quartieri – fa sapere Cozzoli – vorrei rivolgere un appello accorato e trasversale ai miei colleghi d’aula che vivono come me questo territorio straordinario: cari Coratti, Palumbo, De Vito e Panecaldo, battiamoci insieme affinche’ questo quadrante possa rifiorire e uscire da questo baratro senza fine in cui e’ precipitato. Facciamolo prima che sia troppo tardi”, conclude il consigliere capitolino della lista CittadiniXRoma.

Una nota alla quale ha prontamente risposto il coordinatore della maggioranza capitolina il consigliere del Pd Fabrizio Panecaldo, che viene proprio dal III Municipio. «Dopo i 5 anni di malgoverno di Alemanno che hanno lasciato in eredità casse capitoline letteralmente vuote, debiti fuori bilancio, dilapidazione di somme spaventose per lo sgombero dei nomadi senza avere minimamente risolto il problema della accoglienza, è di tutta evidenza che in questo contesto non è affatto semplice avere a disposizione le risorse indispensabili per contrastare il degrado del quadrante della città compreso tra Conca D’Oro-Prati Fiscali-Salaria». Panecando tuttavia non si ferma qui e replica: «pur respingendo una lettura viziata da un atteggiamento polemico, ritengo che l’appello lanciato da Ignazio Cozzoli per il ripristino del decoro di questa area vada comunque accolto e sviluppato. La nostra amministrazione è impegnata, sia a livello municipale che cittadino, a rispondere a 360 gradi alle richieste di maggiore vivibilità e di tutela da parte dei cittadini. Da parte mia, sia come amministratore che come residente, c’è la piena disponibilità a farmi carico in prima persona della ripresa di questo territorio, invitando tutti i colleghi a fare altrettanto, con uno sforzo condiviso e al di là dei colori di casacca e di partito, nel superiore interesse dei cittadini e della legalità».

Parole che non convincono l’opposizione municipale, che in questi giorni è riuscita ad andare sulle cronache dei quotidiani il Corriere della Sera e il Messaggero proprio su temi quali la prostituzione e gli insediamenti abusivi. «Il consigliere Panecaldo finge di non capire qual è il problema che affligge la maggioranza di sinistra-centro in Municipio III, ovvero l’approccio ideologico a certi problemi da risolvere. Il Presidente Marchionne ha più volte dichiarato che secondo lui non esiste alcuna emergenza e che in ogni caso non permetterà che si facciano sgomberi, ma che lavorerà ad una soluzione definitiva del problema. Quale sia questa fantomatica soluzione che risolva definitivamente un’emergenza di questa portata a noi comuni mortali non è dato saperlo. Il continuo temporeggiare per pensare ad una soluzione alternativa ha comportato l’aumento esponenziale delle baracche e del degrado, è il caso che Panecaldo svegli il Presidente dal letargo e lo convinca ad agire subito».

«In ogni caso – hanno concluso i due esponenti di centrodestra – facciamo nostro l’appello di Panecaldo e di Cozzoli all’unità e ci auguriamo che alla prossima iniziativa presa dai residenti partecipi anche qualche esponente della maggioranza per mostrare vicinanza e solidarietà, così come hanno fatto la scorsa settimana FdI, PdL, M5S e Lista Marchini».

Annunci

Comments

  1. Ma tutto il degrado e le baraccopoli e la prostituzione sono sorte improvvisamente da quando è arrivata la nuova amministrazione? Prima che è stato fatto?

  2. a1097341@drdrb.com says:

    Un bello sgombero di fascisti e razzisti in effetti è necessario: se riusciste a ripulire il quartiere da questi rigurgiti di fogna, i cittadini onesti residenti e non ve ne sarebbero davvero grati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: